Alessandro Siani, pseudonimo di Alessandro Esposito, prima di farsi conoscere come cabarettista ed attore, a cui ha affiancato altre attività artistiche, quelle di sceneggiatore, regista e produttore, ha fatto una lunga gavetta che lo ha portato a farsi strada costruendosi una carriera ventennale. La sua passione per la recitazione è nata con il tempo dopo il suo exploit come comico. Siani è da sempre restio a svelare dei dettagli sulla sua vita privata, per questo non si conosce molto sulla sua famiglia d’origine e su sua moglie.

Invece ha attirato grande attenzione la sua mamma artistica, che ha vestito i panni di questo ruolo in diverse pellicole. Si tratta di Nunzia Schiano, un’attrice napoletana che si è fatta conoscere al cinema e sul piccolo schermo anche grazie ai personaggi di suo “figlio”, che l’ha scelta per coprire il ruolo genitoriale. Infatti Nunzia Schiano come madre artistica di Alessandro Siani è apparsa in Benvenuti al Sud, nel sequel Benvenuti al Nord ed anche in Ti lascio perché ti amo troppo.

Prima di farsi notare nel ruolo della mamma di Alessandro Siani nel grande successo cinematografico Benvenuti al Sud, la Schiano ha recitato in teatro diretta da maestri senza tempo come Carpentieri e Giacomo Rizzo; ma anche al cinema è stata diretta da grandi registri quali: Vanzina, Pieraccioni, Garrone.

Nunzia Schianto, la madre artistica di Alessandro Siani



Prima di condividere il set con l’attore partenopeo si è fatta notare come attrice di pellicole drammatiche e di commedie, di fatto la Schiano vanta una lunga carriera scandita da diversi lavori molto apprezzati dal pubblico. L’attrice, classe 1959, originaria di Portici (Napoli) è stata la protagonista di numerosi lungometraggi, tra i quali Nonnas on the Run (2017) e Dogman (2019, firmato da di Matteo Garrone), La bambina che non voleva cantare (2021 sulla cantante Nada).

Nunzia Schianto
Nunzia Schianto

Inoltre ha recitato in più di una ventina di pellicole senza rinunciare a qualche ruolo nelle fiction per la tv. Tra le sue apparizioni più incisive si ricordano quelle in: Benvenuti in casa Esposito; Il commissario Ricciardi, La valigia sul letto; La Kryptonite nella borsa; Vita, cuore, battito; Il paradiso all’improvviso; Napoletans; Ci devo pensare; Reality.

La madre artistica dell’attore comico vanta un gran numero di ruoli tra cui quello nella fortunata serie Gomorra, dove è comparsa nella stagione numero 5 dove ha vestito i panni di Nunzia. I due attori hanno intrapreso strade separate dopo che le loro carriere si sono intrecciate al cinema per firmare insieme dei lavori che hanno fatto registrare dei successi al botteghino, grazie alla fama di Siani l’attrice napoletana ha potuto dimostrare le sue doti, confermando la stessa solarità di matrice partenopea e l’analoga vena artistica di suo “figlio adottivo”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.