Jack Sweeney ha sviluppato un’altra dozzina di account robot, per spiare i voli di altri magnati come Bill Gates

 

Elon Musk sotto scacco per un ragazzo. Il giovane in questione si chiama Jack Sweeney, ha 19 anni e vive in Florida. Il Ceo di Tesla gli ha offerto 5 mila dollari per eliminare l’account Twitter dal quale pubblica con una certa costanza le tratte percorse dal jet privato del miliardario. ElonJet ha oltre 150 mila follower e utilizza un bot sviluppato da Sweeney per monitorare i voli di Musk. Il feed quindi twitta quando e dove l’aereo decolla o atterra e la durata di ogni viaggio. Musk ha inviato il primo messaggio lo scorso 30 novembre: «Puoi toglierlo? È un rischio per la sicurezza». Vista la reticenza del ragazzo, l’amministratore di SpaceX ha offerto 5 mila dollari. Sweeney ha rilanciato, chiedendone 50 mila, precisando – ironicamente – che avrebbe potuto usare i soldi per il college e forse una Tesla Model 3. «Non mi piace l’idea di essere colpito da un pazzo», ha detto Musk, che ha poi ritirato l’offerta di denaro, dicendo che non è giusto «pagare per chiudere l’account». Sweeney ha ancora una volta rilanciato, chiedendo «opzioni diverse dalla remunerazione come uno stage, che renderebbero tutto molto più facile». Ma Musk non ha ancora risposto. Nel frattempo il 19enne si è messo a dispensare consigli al miliardario, raccontando di un programma di blocco che potrebbe utilizzare per contrastare i bot di localizzazione dei voli. «Sembra che abbia seguito quel consiglio», ha detto. Intervistato da Cnn, Sweeney ha spiegato che comunque è ancora in grado di tracciare i voli di Musk, «è solo un po’ più complicato». La matricola del college ha sviluppato un’altra dozzina di account robot per monitorare le tratte aeree di altri magnati, come Bill Gates e Jeff Bezos.

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.