Il tuo sito vende poco? Ecco possibili problemi e soluzioni

Spread the love

Prima di procedere con la creazione di un sito eCommerce, ci sono dei punti essenziali da seguire e che determineranno il futuro del tuo sito web eCommerce: uno dei più importanti e primo della lista è quello di identificare il tuo target di riferimento.

Ciò che determinerà il successo, o il fallimento, del tuo eCommerce sarà la conversione e il ritorno reale del tuo investimenti.

Vendere non è solo un gioco di numeri è un misto tra strategia ed emozioni.

The Good, negli anni, ha raggruppato tutti i problemi dei clienti in unica, grande domanda: “perché ho tante visite e ma pochissime vendite?”

In questo articolo troverai una lista di errori, che tutti abbiamo commesso (e non ce ne siamo mai accorti), e dei trucchi per ottimizzare la conversione del tuo sito internet. La lista è stata stilata da Jon MacDonald (presidente del sito The Good) per Lemonstand e noi la riportiamo su GdpTecnology per poter permettere a tutti di migliorare il proprio Business Online.

Errori di Copywriting: problemi e soluzioni

Gli errori di Copywriting possono penalizzare il tuo sito

1. Gli inviti all’azione: CTA

Gli inviti all’azione (CTA) generici non incentivano. Ci riferiamo ai classici bottoni “Acquista ora!” o “Registrati subito”

Per quanto possano sembrare parole adatte per raggiungere lo scopo della landing page (o pagina del sito), in realtà non danno un reale un ritorno economico.

Il CTA deve essere una parola o una frase che può dare realmente un tasso di conversione e possa puntare sulle emozioni di un visitatore.

Ad esempio Dropbox.com, in una sua landing page, non utilizza “Registrati” oppure “Acquista Ora!”, bensì utilizza un testo che incoraggia l’utente a provare il prodotto, e poi mette a disposizione un link per procedere all’acquisto diretto subito dopo il bottone CTA “Prova gratis per 30 giorni”.

Senza ombra di dubbio, il metodo di Dropbox e di molti altri, come ad esempio quello di Spotify, sono molto efficaci a livello di conversioni.

 

2. I commenti negativi

I commenti negativi senza risposta impediscono ai potenziali clienti di diventare clienti. 

Mostrare i commenti negativi non è una cosa negativa, anzi! 

Ti permetterà di crescere e, soprattutto, di far crescere il tuo business. Il problema reale dei commenti negativi è la mancata risposta. 

Il tuo prodotto o servizio è più costoso dei tuoi competitor? Questo perché il tuo include caratteristiche che gli altri non hanno.

Fai una lista dei commenti negativi che hai sentito più frequentemente ed inseriscili nel tuo sito web, non limitarti alla pagina FAQ (Frequently Asked Question), piuttosto trasforma le obiezioni in tuoi punti di forza.

Ricorda di rispondere sempre ad ogni domanda!

3. Il linguaggio aziendale

Il Linguaggio aziendale non è efficace per raggiungere il tuo obiettivo. Ovvero la scelta del tono e del gergo da utilizzare nel tuo sito di commercio elettronico, dipende molto dal target di riferimento.

Immedesimarsi nel proprio cliente, utilizzando un linguaggio comprensibile a tutti, non risulterà inappropriato anzi, darà al sito web una visione più professionale.

L’importante è parlare la lingua dei tuoi clienti ma, solitamente, la semplicità nelle frasi e nelle parole è molto più potente di un periodo complesso.

4. Utilizzare parole o frasi passive per far compiere azioni ai tuoi visitatori non è la migliore tattica per raggiungere il tuo obiettivo, questo tenderà a minimizzare l’importanza dell’affermazione stessa. Ad esempio descrivere la tua azienda come un’insieme di entità e non come una realtà concreta.

L’azienda pincopalla è nata nel 1998 e…

Essere sicuri dei prodotti all’interno del tuo sito eCommerce e trasmettere sicurezza anche ai potenziali clienti.

Per fare un esempio classico, possiamo pensare al politico quando ammette gli errori commessi. Spesso sentiamo dire “Gli errori sono stati fatti” ovvero ammettere di essere stato in parte causa di quell’errore.

Sarebbe stato, ed è più potente, utilizzare una frase come  “Ho fatto un errore”.

5. Essere generici o mentire

Essere generici o gonfiare le aspettative del prodotto sono inefficaci.

Essere generico, e quindi non catturare l’attenzione del lettore già dal primo impatto, fare troppe affermazioni, e quindi gonfiate quando il contenuto è inesistente e di scarso valore, sono due delle cose da evitare per creare un eCommerce di successo.

I titoli, i sottotitoli e righe tematiche dovrebbero parlare ad un pubblico specifico riportando tutti i dettagli attinenti al prodotto che stanno per acquistare, dando loro un motivo valido per leggere l’intero contenuto.

Non essere noioso e non essere ingannevole. Sii d’impatto!

6. Utilizzo di Parole Chiave Deboli

Non riesci ad utilizzare delle parole chiave forti rischiando di non essere trovato nel web.

Questo punto è molto simile all’avvertimento del punto 3 riguardante il gergo aziendale. Impegnati a trovare le parole o i termini che potrebbero essere utilizzati durante la ricerca dei tuoi prodotti, quindi inizia a descrivere i tuoi articoli ottimizzando questi termini di ricerca.

Non stiamo parlano di manipolare i risultati di ricerca bensì di puro marketing.

Sii sicuro che il tuo prodotto soddisfi il bisogno dei tuoi consumatori e del tuo target.

Il Bello, a volte, non è anche SEO friendly

Errori di Design: Problemi e soluzioni

Non permettere al Design di distruggere il marketing

È molto difficile trovare designer che comprendono lo scopo del marketing; molti di loro pensano al design come una forma d’arte in cui avere un sito bellissimo  è nettamente superiore ad un sito studiato appositamente per il marketing.

Per questo molti siti sono meravigliosi  dal punto di vista estetico ma non indicizzati a dovere sui motori di ricerca.

Il Design deve andare a braccetto con il marketing

Comprendere questo, e far sì che il proprio sito di commercio elettronico sia realmente funzionale, è il primo passo per creare un eCommerce di successo che inizi a vendere.

Leggi anche: Web Design

7. Troppi CTA

Troppi CTA confondono i visitatori all’interno del tuo sito. Ogni pagina dovrebbe avere un obiettivo o una call-to-action. Determinare esattamente quello che i visitatori fanno o andranno a fare e disegnare per loro un percorso che seguiranno inconsciamente.

Questo significa:

Semplificare le scelte del potenziale cliente in un unico percorso definito da te.

8. Utilizzo di Slideshow

Utilizzare slide o caroselli di immagini. Un carosello o una slide contengono molte informazioni diverse tra di loro.

Dare ai visitatori tutte le informazioni che cercano e quello che devono fare già da subito.

Le slide e i caroselli non solo sono implementazioni che rallentano ed appesantiscono il tuo sito web ma possono anche sviare i visitatori dal tuo obiettivo di conversione.

9. I Pop-Up

I pop-up sono invadenti e inefficaci. Molti siti utilizzano il popup per far iscrivere i visitatori alla newsletter ma, il più delle volte questo metodo di acquisizione di contatti non è efficace né per i visitatori né per il business del sito web eCommerce.

Preferisci avere 100 nuovi iscritti alla newsletter organici o 1000 iscritti che inseriscono il loro indirizzo mail solo per liberarsi dall’invadente popup?

10. I prodotti più venduti

Nascondere i prodotti più venduti nell’area visibile dopo lo scorrimento della home del sito web.

Hai dei prodotti più venduti? Mostrali!

Renderli più visibili non solo attirerà i tuoi visitatori verso di loro, ma aiuterà il tuo sito eCommerce con le conversioni.

Don’t play hard to get. Play easy to get.

11. Campi dei Coupon

I campi dedicati ai Coupon nel carrello causano abbandoni e conversioni più bassi. Lo ha testato The Good e i risultati mostrano un calo di conversione e un abbandono dei carrelli esponenziale. Chiedere di inserire un codice coupon è come affermare che il tuo potenziale cliente possa trovarlo ad un prezzo minore.

12. La ricerca nel sito

Se le ricerche all’interno del sito non portano a nessun risultato, danneggiano le conversioni e il tuo sito web eCommerce.

Inserire lo strumento di ricerca all’interno del proprio sito web è essenziale per creare un sito web efficace ma bisogna fare attenzione che questa funzioni correttamente.

Basta poco per spazientire i tuoi visitatori e questo è uno dei problemi principali della mancata conversione di un sito web eCommerce.

Per vedere se il tuo sito funziona correttamente, prova a fare una ricerca come se fossi un potenziale cliente che vuole un tuo determinato prodotto. Se funziona e il tuo risultato arriva a buon fine, allora la ricerca è efficace.

Non demoralizzarti e soprattutto non togliere la search-box dal tuo sito, cerca invece di ottimizzarla!

13. I Filtri di Ricerca

Non inserire Filtri di ricerca disorienta i visitatori. Questo perché i visitatori fanno ricerche grazie a questo potentissimo strumento. Questa funzione si collega al punto 12, anche se il concetto è sempre quello non fa male ripeterlo: la ricerca è parte fondamentale del tuo sito!

👍 Lo scopo è fare tutto quello che puoi per facilitare la ricerca di tutte le informazioni che un utente cerca.

Ogni ricerca è una domanda assicurati quindi che abbia l’effettiva risposta.

14. Inserire loghi di fiducia

Non inserire loghi che ispirano fiducia o non mettere in mostra i tuoi clienti più importanti o le testimonianze non ispira fiducia.

Quando un utente si appresta a visitare il tuo sito web per acquistare o per affidarsi ad uno dei tuoi servizi, si pone sempre le stesse domande “Posso fidarmi di loro?“.

Assicurati che i potenziali clienti sappiano chi sei mostrando i migliori marchi che si affidano dei tuoi servizi.

Dai ai tuoi potenziali clienti un motivo in più per comprare da te.

15. Sito Responsive

Ignora i visitatori da mobile ed escludi più della metà dei tuoi potenziali clienti. Siamo entrati nell’era digitale, più precisamente nell’era di internet e dello smartphone.

In questi tempi hai mai visto una persona senza il telefono di ultima generazione? Sì, nel mondo ancora esistono persone che usano questo dispositivo solo per le chiamate ma, la maggior parte del mondo, lo utilizza per navigare in internet, per acquistare da eCommerce, visitare siti web, leggere articoli di blog, lavorare e molto altro.

Ecco perché ignorare questi visitatori toglierà una bella fetta di possibili conversioni.

Assicurati che il tuo sito sia responsive e visibile da ogni device.

Il Design deve essere funzionale non bello da vedere

16. I Form

Inserire troppi spazi di compilazione nei form. Per convertire bastano pochi campi ovvero i più essenziali per raggiungere il tuo obiettivo.  È meglio chiedere poche informazioni che provare ad averne tante in una sola volta.

Tutto ciò che va oltre la richiesta del Nome e dell’indirizzo mail può frenare molto la conversione.

Quindi fa attenzione e chiedi solo l’essenziale.

17. Fotografie del Prodotto

Usare stock di foto come prova tangibile del tuo prodotto, è una pessima idea. Dopotutto se si vuole provare effettivamente qualcosa bisogna mostrare risultati reali. Utilizzare gli archivi di foto potrebbe mostrarti al pubblico come disonesto e che non vendi il prodotto che stai promuovendo e i suoi benefici.

L’originalità premia sempre! Devi differenziarti e non essere come tutti gli altri.

Se vuoi saperne di più su come fare delle foto adatte ad un eCommerce leggi il nostro articolo Immagini per un eCommerce efficaci

18. Obbligo alla registrazione

Forza i clienti a creare un account per il checkout e sarai contro di loro. Questo significa che stai frenando la possibilità di acquisto di una persona.

Se nel tuo sito eCommerce per acquistare è necessario avere un account, chiedi di iscriversi in un altro momento magari prima di aggiungere un articolo al carrello.

Il cliente non deve scoprirlo solo durante il check-out!

Per esempio è meno invasivo incentivare l’utente dopo l’acquisto facendogli capire i vantaggi che può avere creando un account nel tuo sito di commercio elettronico.

19. Personalizzare i messaggi

Non personalizzare i messaggi farà sentire l’utente come tutti gli altri, rendilo speciale.  Anche un messaggio standard può incentivare l’utente, sta di fatto che più personalizzi più il tuo sito web sarà efficace.

Preferiresti leggere un “Benvenuto/a” o un “Benvenuto Mario!”, esempio banale ma che fa riflettere.

Immedesimati sempre in un tuo potenziale cliente

Errori di Marketing: Problemi e Soluzioni

Una strategia povera darà vendite povere… e un possibile fallimento

20. Testare i cambiamenti

Non testare i tuoi cambiamenti non farà capire se il tuo sito è efficace.

Cambia. Testa i Risultati. Fai un altro cambiamento. Fai un altro test. E così via.

Devi sempre cambiare per avere differenti risultati ma, se non fai i test questi cambiamenti saranno vani.

Testa, testa sempre e crescerai.

21. Ascoltare i Feedback

Ignorare i feedback dei tuoi clienti significa ignorare una miniera d’oro. Il servizio clienti può essere in qualsiasi parte del tuo sito come in un commento. Comunicare con i consumatori sempre e ovunque sarà un vero e proprio trampolino di lancio per il tuo sito web.

22. Scegliere l’hosting adeguato

Risparmiare soldi va bene ma scegliere hosting a basso costo potrà compromettere la velocità del tuo sito.

Sappiamo che al giorno d’oggi, se c’è una cosa che ci fa innervosire, è proprio un sito web eCommerce lento, che non carica e che fatica a mostrarci un’immagine prodotto.

Ricorda che ogni secondo che richiede il tuo sito web per caricarsi influirà negativamente sul tasso di conversione. Hosting di qualità e velocità sono i fattori principali per far crescere il tuo business online.

23. Premia chi compra di più

Rifiuta di dare la spedizione gratuita e perderai ordini.

Questo non significa che dovrai dare la spedizione gratuita a chiunque ordini, ma privilegiare chi spende un po’ di più. Trova il modo più adeguato al tuo sito di commercio elettronico per dare la spedizione gratuita in determinate situazioni.

Alcuni studi dimostrano costantemente che è meglio aumentare i prezzi, abbassando la spesa di spedizione, piuttosto che abbassare i prezzi e aumentare la spedizione.

24. Marketing e ritorno sull’investimento

Alza lo sguardo dalla palla e perderai la partita.

Traffico, pubblicità, messaggi di marketing… sono tutti importanti. Ma la cosa più importante di qualsiasi azienda, è il ritorno sull’investimento.

La strada che vuoi far percorrere ai tuoi visitatori deve portare a conversioni redditizie mentre ogni pagina ed ogni parola, all’interno del tuo sito, deve portare avanti questo tuo obiettivo.

Conclusione

Questo articolo è ricchissimo di contenuti e ti permette, sin da ora, di rimboccarti le maniche e di iniziare finalmente a crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: